venerdì 1 febbraio 2008

TASSA SUL LUSSO ANCHE AI BED & BREAKFAST

Scontro in consiglio regionale della Sardegna sulle nuove imposte che la giunta Soru vorrebbe introdurre con la Legge Finanziaria su alcune strutture ricettive e in particolare di circa 50 euro all’anno sui bed & breakfast.

Prosegue infatti il dibattito sull’articolo 2 della legge finanziaria che prevede una serie di interventi in campo tributario e fiscale e in particolare dall’abbattimento dell’addizionale Irpef per le imprese e appunto alle nuove tasse sul turismo attraverso un emendamento presentato dalla Giunta.

Intanto, ancora sulla tassa sul lusso, ma quella sugli yacht, la Regione diffonde i dati sul turismo da diporto dell'estate 2007. Parla di crescite significative nei porti turistici più importanti dell’Isola, quali Porto Cervo Marina (+33%: da 969 approdi nel 2006 a 1.291 nel 2007), Marina di Porto Rotondo (+53%: 331 approdi nel 2006, 506 nel 2007), Marina dell’Orso (+76%: 289 approdi nel 2006, 508 nel 2007), Marina di Portisco (+22%: 506 approdi nel 2006, 616 nel 2007) e Villasimius (+10%: 282 approdi nel 2006, 311 nel 2007). "La crescita significativa di approdi, relativa alla stagione estiva - commenta la Regione - dimostra chiaramente che le imposte introdotte dalla Regione sulle imbarcazioni superiori ai 14 metri non hanno causato alcun decremento nei porti considerati dalla statistica".

Se ne parla oggi su: La Stampa

1 commento:

Roma ha detto...

Quando il B&B è effettivamente di lusso ...pare anche giusto.