venerdì 5 novembre 2010

TURISMO SPAZIALE: DANNI AL PIANETA?



Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters, le manie di pochi miliardari che utilizzeranno le prossime navette spaziali per compiere voli suborbitali potrebbero contribuire a peggiorare la situazione climatica sul pianeta con effetti devastanti sulle nostre vite.

E' quanto emerge da uno studio condotto da Martin Ross della Aerospace Corporation, Michael Mills del National Center for Atmospheric Research e Darin Toohey dell'Università' del Colorado, il problema principale non sarebbe tanto l'anidride carbonica prodotta, ma i fumi emessi dalle navette della Virgin Galactic (alimentati con combustibili fossili solidi e ossido di azoto) che, contrariamente a quanto avviene per quella dei jet o delle centrali a carbone, rimarrebbe nell'atmosfera terrestre per anni, generando un aumento della quantità di energia solare assorbita.

Usando un modello computerizzato dell'atmosfera terrestre, i ricercatori hanno stimato che, se così fosse, la superficie del nostro Pianeta si raffredderebbe di 0,7 ° C, la temperatura in Antartide aumenterebbe di 0,8 ° C., le regioni equatoriali potrebbero perdere circa l'1% del loro ozono, mentre i poli ne acquisirebbero fino al 10%

Per prenotare un volo attualmente la Virgin Galactic fa pagare circa 200.000 dollari e i potenziali candidati hanno già sborsato il costo complessivo di circa 50 milioni di dollari.

Nessun commento: