mercoledì 24 aprile 2013

ARGENTINA: CROCERE IN TERRA DEL FUOCO FINO A CAPO HORN (Ushuaia)

Vi invitiamo a vivere un'esperienza indimenticabile a bordo delle nostre navi da crociera passando attraverso i mitici Stretto di Magellano e Canale di Beagle, per esplorare una terra fantastica fatta di natura incontaminata e ghiacciai, fino ad arrivare alla fine del mondo: Capo Horn!

Ushuaia (Terra del Fuoco)

Arrivo a Ushuaia, la città più a Sud dell’Argentina, capitale della “Terra del Fuoco”, regione affascinante per gli splendidi paesaggi e gli scenari mozzafiato. La città, fondata alla fine dell’Ottocento, è caratterizzata da case dai tetti rossi molto spioventi, dovuti alle abbondanti nevicate, e dalle pareti in legno coperte da lamiere per proteggersi dalle temperature rigide. Ushuaia è ricca di centri di studi scientifici proprio perché la zona presenta aspetti naturalistici di elevato interesse e di musei, tra i più famosi, il Museo Marittimo, installato nell'antico carcere, di cui è visibile ancora un'area. Pernottamento in hotel.

Secondo giorno

Ushuaia

Prima colazione. Escursione (gruppo internazionale) in battello dal porto di Ushuaia fino al Paso Chico, per l’accesso al Canale di Beagle per la visita delle Isole degli Uccelli e dei Lupi. Quindi (da settembre a febbraio) navigazione di fronte a Puerto Almansa, passando per Puerto Williams e visitando l'isola Martillo dove vive una colonia di pinguini. Dal porto, potete prendere un taxi e arrivare alla stazione da cui parte il "Tren del fin del mundo", un piccolo caratteristico treno che ripercorre l'antico tragitto che portava i detenuti al carcere, tra fiumi, cascate, montagne e boschi. Pernottamento in hotel.

Terzo giorno

Ushuaia

Giornata dedicata all’escursione nel “Parco Nazionale della Terra del Fuoco” (durata 5/6 ore), il primo parco nazionale del litorale argentino. La sua area si estende all’estremità Sud Occidentale dell’Isola Grande, delimitata dal confine con il Cile ed il Canale di Bearle. Il paesaggio è caratterizzato da ripide catene montuose, laghi e una ricca vegetazione. Il parco arriva fino al punto più meridionale dell'Argentina: Baia Lapataia dove t

Per informazioni: www.abbeytravel.it

Nessun commento: