giovedì 18 giugno 2015

INTERVISTA A ROBERTA COCO: INTERIOR DESIGNER E VISUAL MERCHANDISER

Se vi siete mai soffermati fuori da un negozio ad ammirare la maestria con la quale è stata organizzata una vetrina, se siete stati distratti da un oggetto in vendita mentre vi aggiravate in un grande show-room, o se vi siete attardati davanti a un espositore ben organizzato allora siete stati influenzati dal visual merchandising

Pianta 2D dello Show-Room
Se avete poi comprato qualcosa dopo avere interrotto il vostro percorso fuori o dentro un negozio, vuol dire che avete ceduto alla forza di questa tecnica di vendita. 

Ne sa qualcosa Roberta Coco, Interior Designer e Visual Merchandiser con attività in Piemonte e nel resto d'Italia, formazione alla Accademia Telematica Europea e oltre 10 anni di esperienza che l'hanno portata   a lavorare per grandi aziende come Berloni, Ernestomeda, Grande Arredo, Le Fablier, Doimo, Marchetti Maison, solo per fare qualche nome. 

Il ruolo del Visual Merchandiser è incrementare le vendite, attirando i clienti nel negozio grazie al potere della vetrina e poi, incoraggiandoli a trattenersi e ad acquistare attraverso l'esposizione e la disposizione della merce all'interno, creando una esperienza di acquisto positiva. 

Roberta Coco ci spiega brevemente come avviene la progettazione di un punto vendita, e lo fa con alcuni esempi di progettazione di interni di negozi realizzati con software di rendering 3D.
"Nella scelta del concept di questo negozio mi sono lasciata guidare dalle emozioni che mi ha trasmesso una passeggiata in montagna. Il verde, i primi fiori, la natura che si sveglia, voglia di stare all'aperto"


"Non volevo inserire i classici espositori dove ti indica la fasca di età del prodotto, ho scelto le biciclette e dei manichini, come se fosse una passeggiata in montagna su un bel prato verde con vicino un laghetto con i pesci rossi."


"Ho inserito grazie a uno studio ben preciso svolto da un azienda leader del settore che si occupa di marketing olfattivo delle fragranze che variano in base all'ora della vendita". 



"Per l'illuminazione ho scelto dei led, circolari a tetto, sui spazi dispositivi e nelle vetrine delle luci laterali e basse filo muro, che non notiamo grazie anche alle carta da parati sulle pareti ed al verde a terra". 


"Coloro che volessero intraprendere la professione di visual merchandiser - ci spiega Roberta Coco - dovrebbero essere creativi, intuitivi, dotati di senso degli affari e instancabili lavoratori. Inoltre è importante conoscer non solo i trend della moda ma anche la tecnica, i materiali". 
Anche piccoli negozi possono richiedere e avvantaggiarsi del supporto di un visual merchandiser freelance per promuovere i propri articoli.

Professionisti come Roberta Coco possono cambiare il look e l'atmosfera di un negozio in poche ore. Dato che lavorano a progetto i freelance sono di solito veloci ed efficienti.

Non è sempre facile migliorare l'impatto di una vetrina o l'efficacia di una installazione all'interno di un negozio. Proprio per questo meglio affidarsi a professionisti. Una vetrina ben presentata o un negozio ben allestito può contribuire a fare salire le vendite. Un successo cui non si può rinunciare. 


Per informazioni:
Roberta Coco | Interior Design - Visual Merchandising - Home Staging

Nessun commento: